Antonio Cornacchione

antonio cornacchioneNato nel 1959 a Montefalcone nel Sannio, in provincia di Campobasso dove svetta solitaria la torre medievale, unica vestigia dell'imponente Castello appartenuto ai Gambatesa.

Per sbarcare il lunario "dis(d)egna" fumetti per Topolino e Tiramolla. Come attore comico debutta allo Zelig di Milano nel 1991, l'anno successivo partecipa a "Su la testa" (Rai Tre) di Paolo Rossi.
Nel 1992 riceve il Premio Satira Politica di Forte dei Marmi.

Nel 1993 è al fianco di Claudio Bisio in "Cielito Lindo" (Rai Tre) e l'anno successivo debutta al teatro Litta di Milano con un monologo scritto con Riccardo Piferi e Carlo Turati. Nel 1995 ritrova Paolo Rossi nello spettacolo "Il Circo". Negli anni successivi partecipa al programma "Retromarch" (TMC) poi su Italia 1 con "Scatafascio" e "Facciamo cabaret".

Collabora e partecipa con Aldo Giovanni e Giacomo ad uno spettacolo teatrale prodotto da Zelig e sempre con il trio comico mette in scena la rappresentazione teatrale e televisiva "Tel chi el Telun". Nel 2001 è in tourné teatrale con Marina Missioni con il testo francese "Andree le magnifique" e nel 2002 è tra i protagonisti dello spettacolo "Cult" prodotto da Zelig. Nell’ultima stagione di Zelig Circus ha spopolato piangendo per “Silvio”.

Riassume la sua carriera con un'analisi critico-pedagocica " la durata degli spettacoli dipende dal pubblico. Ho scritto due spettacoli, uno molto drammatico e uno molto comico, difficile distinguerli".